VIVOLIBRO 2024

VIVOLIBRO, SETTIMA EDIZIONE

La questione della sostenibilità è al centro della settima edizione di Vivolibro, il progetto biennale della Fondazione Bottari Lattes dedicato alle scuole e ai più piccoli, nato nel 2012 con la volontà di formare giovani lettori attraverso eventi culturali e laboratori didattici.

Temi quali l’impatto ambientale, il consumo responsabile e la gestione dei rifiuti sono fondamentali per il nostro futuro e per quello delle giovani generazioni: attraverso questo ciclo di incontri Vivolibro si propone di approfondire tali argomenti, rendendoli accessibili per i bambini e per i ragazzi e allo stesso tempo stimolando la loro partecipazione attiva.

Gli appuntamenti con le scuole si terranno da marzo a fine maggio 2024 e saranno suddivisi in tre diversi momenti, per un totale di dieci incontri, che coinvolgeranno gli allievi di alcuni comuni piemontesi.

Si inizia con i laboratori didattici Città Sostenibile, realizzati in collaborazione con la cooperativa sociale Palma Nana di Palermo e dedicati alle scuole primarie. Ispirati alle Città invisibili di Italo Calvino i giochi sono impostati in modo tale che i partecipanti, attraverso le loro scelte, scoprano quanto sia importante assumere un ruolo attivo per ottenere un futuro migliore e più sostenibile. I laboratori si terranno a Monforte e a Novello (25 marzo), a Cherasco (26 marzo) e a Torino (27 marzo).

Il 23 maggio alle 10, l’Auditorium della Fondazione Bottari Lattes a Monforte d’Alba ospita l’incontro tra gli studenti e lo scrittore e giornalista scientifico Andrea Vico, che si svilupperà a partire dal suo libro Piante in viaggio: un testo per raccontare in modo appassionante il mondo botanico, che solitamente sui bambini esercita meno fascino rispetto a quello degli animali. Vico spiegherà come andare oltre le apparenze, scoprendo un universo di curiosità e di meraviglie.

L’ultima tappa di questa edizione di Vivolibro è prevista per giovedì 30 maggio alle 10, al Teatro Comunale di Monforte. L’associazione Magog di Alba mette in scena lo spettacolo Il circo del riciclo, a cui assisteranno gli allievi della scuola primaria, che saranno coinvolti nella rappresentazione anche in prima persona. I protagonisti sono i pagliacci Cico e Paco. Quando questi trovano degli oggetti abbandonati, decidono di trasformarli per utilizzarli nel loro prossimo spettacolo, dando vita a un circo tutto loro fatto di animali feroci, cavalli ed equilibristi… naturalmente individuati nel pubblico.